Blog & case history

Faccette dentali

  • Home
  • -
  • Estetica dentale e ortodonzia
  • -
  • Faccette dentali
Faccette dentali

Faccette dentali: cosa sono e a chi servono?

Anche presso Villa Sant’Apollonia, la nostra clinica dentistica di Bergamo, le faccette dentali sono la soluzione ottimale per i tanti pazienti che mi chiedono di migliorare l’estetica del proprio sorriso. Soprattutto in presenza di denti storti, piccoli, dalla forma irregolare, asimmetrici o di una colorazione scura che non sono riusciti a migliorare con le tradizionali tecniche di sbiancamento.

Il sorriso attraente delle star!

Quante volte ci siamo incantati davanti al sorriso carismatico di divi del cinema come Tom Cruise, Ben Affleck, Nicole Kidman, Emma Watson, George Clooney… Così come David Beckham, Miley Cyrus, Lindsay Lohan!

Un sorriso che trasmette positività agli altri, oltre che migliorare la vita di se stessi. Ebbene, tutti questi divi hanno fatto ricorso alle faccette dentali, risolvendo i difetti di forma, di volumi, di allineamento o di colore ed ottenendo quella dentatura sana, regolare e luminosa che tanto ci piace e che li ha resi così famosi.

Uno splendido sorriso che possono ottenere tutti i maggiorenni, pur dotati di denti sani dal punto di vista parodontale, ma che non sono soddisfatti dal punto di vista estetico.

Come funzionano e come si applicano le faccette dentali?

Le prime faccette dentali sono state inventate già nel 1928 proprio per il mondo del cinema. Ma è solo nei più recenti anni ’80 che sono diventate ciò che attualmente conosciamo, ovvero una sofisticata procedura dentale affinata dall’evoluzione delle tecnologie e dei materiali a nostra disposizione.

Le faccette dentali (o veneers) sono come una sorta di sottili “lenti a contatto” in ceramica che vengono applicate in modo permanente sulla superficie esterna dei denti, modificandone la forma, il colore, la lunghezza e la posizione.
Grazie al loro ridotto spessore (in media di 0,5-0,8 mm) risultano un trattamento minimamente invasivo.

Si inizia con una simulazione

Prima di realizzare le faccette definitive, i nostri dentisti di Bergamo propongono ai pazienti di sottoporsi ad una simulazione necessaria a capire fin da subito il possibile risultato finale e, in modo ancora reversibile, discutere e concordare eventuali modifiche.

  • Questa prima fase si sviluppa in un primo appuntamento, durante il quale vengono rilevate le impronte e le foto con cui studiare accuratamente il caso.
  • Si procede quindi con la creazione di un modello con la forma ideale dei denti che si vorranno ottenere.
  • Infine si realizzano delle mascherine usate per stampare un sottile strato di resina sui denti, che permetterà al paziente di avere un’anteprima dell’effetto finale.

Si procede con la realizzazione delle faccette dentali definitive

Una volta confermato il progetto protesico e prima di realizzare ed applicare le faccette definitive, è necessaria una leggera preparazione della superficie dei denti del paziente. Benché si proceda con la massima attenzione e controllo, la procedura di per sé è abbastanza contenuta da non richiedere alcuna anestesia.

  • Viene realizzata un’impronta di precisione che servirà all’odontotecnico per la realizzazione delle faccette definitive, che verranno predisposte direttamente presso i nostri laboratori di Bergamo.
    Questa procedura richiede circa due settimane di lavoro, ma nel frattempo il paziente potrà già portare dei restauri provvisori in resina, realizzati sulla base della simulazione iniziale.
  • Una volta pronte, le faccette definitive verranno applicate una per volta, nella stessa seduta, seguendo rigidi e precisi protocolli di cementazione che le renderanno quasi un tutt’uno con il dente.

Una preoccupazione di alcuni pazienti è che le faccette dentali, una volta cementate, possano staccarsi: in realtà, se la cementazione è stata eseguita in modo corretto, con materiali di qualità, protocolli rigorosi e da mani esperte, questo pericolo non c’è.

 

Quanto durano le faccette dentali?

Il nostro staff di dentisti di Bergamo sanno che le faccette dentali sono una soluzione duratura e possono superare anche i 10 anni di vita: ma per far sì che restino in buono stato il più a lungo possibile, sono fondamentali anche i comportamenti quotidiani del paziente.

Le buone prassi che consiglio sempre di seguire sono:

  • lavare diligentemente i denti 3 volte al giorno, ovvero dopo i pasti principali;
  • utilizzare il filo interdentale quotidianamente;
  • sottoporsi regolarmente alle sedute di pulizia professionale e controllo.

Inoltre diventa importante evitare di addentare o strappare cibi particolarmente duri, mangiare le unghie, utilizzare impropriamente i denti per tagliare fili, nastro adesivo, aprire confezioni sigillate e, in sintesi, applicare simili sollecitazioni estreme.

Con questi accorgimenti, possiamo essere sicuri che le faccette dentali aiutano a risolvere molti problemi che inducono un paziente a non essere soddisfatto del proprio sorriso: dalle fratture causate da traumi all’usura dei denti; dalla posizione affollata, distanziata o disallineata alle irregolarità di forma o di colore delle superfici dentali.

II sorriso fa parte della prima impressione che diamo a chi incontriamo: è un peccato non poterlo sfoggiare con disinvoltura!

 

Il caso di Giulia

Il primo caso che mi viene in mente è quello di Giulia, 25 anni, che non amava i propri denti un po’ storti e con quei piccoli spazi tra un dente e l’altro (diastemi).

Giulia non ha mai voluto ricorrere all’ortodonzia perché già quando era piccola si vergognava di mettere le piastrine metalliche; così come, già da adulta, non voleva gli allineatori trasparenti per non dover aspettare mesi prima di ottenere un risultato.

Quando Giulia è venuta a trovarmi a Bergamo, le ho parlato delle faccette dentali e… in sole due settimane Giulia ha risolto il suo problema, mostrando orgogliosa e contenta un sorriso sano, smagliante, con denti dritti e regolari.

 

Il caso di Antonio

Un altro caso che ricordo è quello di Antonio, un uomo di 52 anni che ha sempre avuto il complesso dei denti scuri.
Negli anni Antonio si era sottoposto a diversi trattamenti sbiancanti, tuttavia senza risolvere la sua problematica, caratterizzata dalla presenza di diverse colorazioni all’interno dello stesso dente, che i tradizionali sbiancamenti non possono risolvere.

Anche per Antonio sono bastate due sedute, a distanza di un paio di settimane l’una dall’altra, per risolvere il suo problema e con le faccette dentali che gli abbiamo applicando ha ottenuto denti bianchi ma dall’effetto estremamente naturale.

 

Vuoi saperne di più?

Scrivimi su info@giorgiotoffanetti.it oppure chiamami allo 035.0590107 per fissare una visita con i nostri esperti in odontoiatria estetica: verificheremo insieme il tuo caso per scegliere la soluzione più adatta a rendere il tuo sorriso ancora più smagliante.