Blog & case history

La sedazione cosciente col protossido d’azoto

  • Home
  • -
  • Il dentista dei bimbi
  • -
  • La sedazione cosciente col protossido d’azoto
La sedazione cosciente col protossido d’azoto

ll protossido d’azoto per superare la paura del dentista.

Spesso, quando visito i bambini, i genitori mi dicono: “Dottore, questa è la quarta volta che porto mio figlio da un dentista, perché dopo la sua prima esperienza nessuno è più riuscito a toccarlo. Ultimamente passa le sere a piangere dal male, ma ogni volta che proviamo a curare il dente va sempre peggio e non sappiamo più cosa fare!”

In effetti sono tanti i bambini che visito e che sono reduci da brutte esperienze con altri dentisti. Ma grazie alla sedazione cosciente con il protossido d’azoto, che da molto tempo utilizziamo in Clinica Villa Sant’Apollonia a Bergamo, siamo riusciti a far superare tutte le paure e curare con successo anche i sorrisi dei più piccoli.

La paura del dentista può iniziare già da piccoli

Nella maggior parte dei casi i piccoli pazienti sono spaventati da quello che non conoscono. Soprattutto durante le prime sedute, quindi, il dentista e le terapie odontoiatriche, se non gestite al meglio, possono generare reazioni di panico e pianti isterici.

Naturalmente si tratta di reazioni comprensibili ma che non vanno sottovalutate e che a Bergamo stiamo gestendo da diversi anni, con grande successo, grazie al protossido d’azoto. Un gas “magico” per i bambini, che li aiuta a vivere la seduta dal dentista con serenità e senza paura.

Come funziona il protossido d’azoto?

Prima ancora di iniziare con la somministrazione di questo speciale gas, di cui fra poco vi spiegherò le caratteristiche, è importante prestare la massima attenzione all’approccio con il bambino, procedendo con pazienza, senza fretta e seguendo un ordine crescente di difficoltà terapeutica. Iniziare già al primo appuntamento con una puntura o estraendo un dente non è mai consigliabile, poiché può generare insuccessi con la conseguente impossibilità a trattare il piccolo paziente in futuro.

Durante le prime sedute, quindi, presentiamo al piccolo paziente il protossido d’azoto che ci piace definire “l’aria magica, che fa diventare coraggiosi”.

Il trattamento avviene attraverso una mascherina che appoggiamo sul naso del bambino: quindi procediamo con la somministrazione di questa miscela che, lasciando il paziente cosciente (infatti si chiama anche sedazione cosciente), rilassato e tranquillo gli permetterà di non avvertire più stati d’ansia e, in certi casi, neppure l’iniezione dell’anestetico.

Il caso del piccolo Paolo

Mi ricordo quando Paolo, un bimbo di 5 anni, è venuto da noi per un brutto ascesso a livello di un molarino da latte.

I genitori l’avevano già portato da altri dentisti che avevano tentato di estrarre il dentino con l’uso di anestesie. Purtroppo senza successo poiché Paolo, una volta sentito il dolore dell’ago, saltava in piedi sulla poltrona del dentista, tentando di scappare!

Così, quando è venuto da noi abbiamo capito la sua paura e abbiamo deciso di risolvere la situazione procedendo per gradi.

  • Durante il primo incontro abbiamo eseguito una semplice visita, prescrivendo un antibiotico. Come ho già detto, nei bambini non si procede quasi subito con una terapia d’urgenza, se non in casi particolarmente gravi.
  • Successivamente gli abbiamo regalato una mascherina colorata e profumata, quella con cui in seguito avremmo somministrato il protossido d’azoto, e che ha potuto scegliere fra tante disponibili per colore e profumazione. Così ha potuto portarsela a casa in modo da iniziare a giocarci in un ambiente famigliare per lui.
  • Quando è tornato la seconda volta abbiamo fatto una prova con la mascherina per verificare la collaborazione di Paolo ed il dosaggio di protossido più idoneo a lui.
  • È stato così che, già al terzo appuntamento, Paolo è tornato nella nostra clinica a Bergamo molto più tranquillo. Quindi, con l’ausilio del protossido d’azoto, l’abbiamo sedato ulteriormente e siamo riusciti ad estrarre il dentino.

Alla fine della seduta Paolo è tornato a casa tutto contento… anche per la coppa che gli abbiamo regalato, come premio per il suo coraggio.

Cosa puoi fare se i tuoi figli hanno paura del dentista?

Per sapere se possiamo aiutare tuo figlio basta fissare una prima visita presso la nostra clinica di Bergamo. Nei nostri ambulatori specifici per i bambini eseguiremo una prova per aiutare tuo figlio a capire il lavoro che andremo a fare. Quindi testeremo la sua tollerabilità al protossido d’azoto per poi procedere con le terapie in ordine di difficoltà, così da abituarlo pian piano, senza spaventarlo.

E se anche il protossido non dovesse bastare, in clinica Villa Sant’Apollonia il nostro team di dentisti specializzati in odontoiatria infantile valuteranno altri tipi di sedazione per affrontare nel migliore dei modi la terapia più adatta.

Gli adulti possono ricorrere alla sedazione con il protossido d’azoto?

Come abbiamo detto prima, la paura del dentista nasce da piccoli ma… se non affrontata adeguatamente e con percorsi graduali, rischia di rimanere anche in età adulta.

Ecco perché io consiglio a tutti coloro che vivono con ansia la seduta odontoiatrica di sottoporsi a questo trattamento, naturalmente sempre dopo la prescrizione dello specialista, a seguito di una visita. Il protossido d’azoto, infatti, aiuta non solo i pazienti adulti più timorosi ma anche chi fa fatica a rilassarsi perché soffre di urto del vomito.

Vuoi saperne di più?

Scrivimi su info@giorgiotoffanetti.it oppure chiamami allo 035.0590107 per fissare una visita di controllo con uno dei nostri dentisti esperti in odontoiatria infantile: ti aiuteremo a far crescere sano e luminoso il sorriso dei tuoi figli.